Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Servizio Sismico NCI / COMUNI NUOVO CIRCONDARIO IMOLESE

COMUNI NUOVO CIRCONDARIO IMOLESE

Informazioni

Trasmissione delle pratiche sismiche con Accesso Unitario — ultima modifica 08/11/2021 15:33
Dal 1° novembre 2021, per i comuni del Nuovo Circondario Imolese
Accesso agli atti amministrativi — ultima modifica 31/03/2021 16:01
Richiesta accesso atti amministrativi
Istanza di rinnovo dell'autorizzazione sismica in assenza di varianti sostanziali — ultima modifica 23/05/2019 11:15
procedura semplificata di presentazione di Istanza di rinnovo dell'autorizzazione sismica in assenza di varianti sostanziali
Deposito della verifica tecnica/valutazione della sicurezza — ultima modifica 23/05/2019 10:47
Interventi privi di rilevanza strutturale — ultima modifica 11/12/2018 11:45
Interventi privi di rilevanza per la pubblica Incolumità ai fini sismici (IPRiPI - ONS)
Presentazione copia cartacea — ultima modifica 18/07/2016 12:42
Presentazione dell'istanza di autorizzazione cartacea valida esclusivamente per le pratiche presentate fino al 31/12/2015
ultima modifica 01/02/2019 12:10 — pubblicato 28/01/2015 13:25

Pratiche soggette ad autorizzazione

Autorizzazione preventiva

Sono soggetti a preventiva autorizzazione sismica:

  • gli interventi in abitati dichiarati da consolidare [ L.R. 19/2008, art. 11, comma 2, lett. a ]
  • le sopraelevazioni di edifici [ L.R. 19/2008, art. 11, comma 2, lett. d ]
  • i progetti presentati a seguito di accertamento di violazione delle norme antisismiche [ L.R. 19/2008, art. 11, comma 2, lett. b ]
  • gli interventi “rilevanti” nei riguardi della pubblica incolumità [ D.P.R. 380/2001, art. 94-bis] .

 

Gli interventi rilevanti nei riguardi della pubblica incolumità sono identificati dalle Linee Guida del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con Decreto del 30/04/2020 e dalla Delibera di Giunta Regionale 1814/2020.

Interventi di minore rilevanza nei Comuni in Zona sismica II nei siti con ag < 0,20 g (accelerazione al suolo rigido orizzontale e TR 475 anni):

  • Nuova costruzione, adeguamento, miglioramento di edifici di interesse strategico per finalità di protezione civile o rilevanti in caso di collasso;
  • Nuove costruzioni “complesse”, cioè che si discostano dalle usuali tipologie o che presentano complessità strutturali tali da richiedere più articolate verifiche e calcolazioni.

 

Interventi di minore rilevanza nei Comuni in Zona sismica II nei siti con ag > 0,20 g (accelerazione al suolo rigido orizzontale e TR 475 anni):

  • Nuova costruzione, adeguamento, miglioramento di edifici di interesse strategico per finalità di protezione civile o rilevanti in caso di collasso;
  • Nuove costruzioni “complesse”, cioè che si discostano dalle usuali tipologie o che presentano complessità strutturali tali da richiedere più articolate verifiche e calcolazioni;
  • Interventi di adeguamento e miglioramento.

 

Acquisizione e Controlli

Le pratiche sismiche soggette ad Autorizzazione sismica debbono essere presentate per via telematica tramite il portale regionale Accesso Unitario au.lepida.it

Vengono acquisite dal servizio Sismico Associato, quale struttura tecnica competente in materia sismica, che provvederà ad esaminarle entro 30 giorni dalla presentazione; il termine può essere interrotto per una sola volta, qualora la struttura tecnica competente richieda agli interessati, anche convocandoli per un'audizione, l'integrazione della documentazione presentata ai fini della rimozione di irregolarità e vizi formali riscontrati nella documentazione.

L'autorizzazione viene rilasciata dal responsabile della struttura tecnica competente, a seguito della verifica della conformità del progetto ai contenuti della normativa tecnica per le costruzioni.

ultima modifica 10/11/2021 11:00 — pubblicato 10/11/2021 10:55

Chiusura pratiche sismiche

Chiusura pratiche sismiche ANTE L.R. 19/2008

Per quanto riguarda i titoli abilitativi sismici (sia depositi che autorizzazioni) conseguiti prima dell'entrata in vigore della L.R. 19/2008 (ossia precedenti al 1° giugno 2010) si informa che, a seguito delle recenti modifiche all’art. 67 del D.P.R. 380/2001, il Certificato di Rispondenza delle opere alle norme tecniche per le costruzioni rilasciato dall'ufficio tecnico della Regione (di cui all'art. 62 del DPR 380/2001, ex art. 28 L. 64/1974) non costituisce più una condizione per acquisire la conformità edilizia e agibilità dei lavori realizzati. Infatti "Il deposito del certificato di collaudo statico equivale al certificato di rispondenza dell’opera alle norme tecniche per le costruzioni, previsto dall’art. 62". Inoltre per le riparazioni e interventi locali sulle costruzioni esistenti e per gli interventi privi di rilevanza nei riguardi della pubblica incolumità “il certificato di collaudo è sostituito dalla dichiarazione di regolare esecuzione resa dal direttore dei lavori". Quindi gli interventi attualmente in fase di conclusione, che siano stati depositati o autorizzati sotto il profilo sismico fra il 1983 (data della classificazione sismica) e il 1° giugno 2010, non necessitano più del rilascio da parte degli uffici tecnici della Regione del Certificato di Rispondenza delle opere alle norme tecniche per le costruzioni, che era obbligatoriamente richiesto per i lavori soggetti a controllo sistematico (autorizzazioni) e per quelli soggetti a controllo a campione (depositi sorteggiati).

In base alla tipologia di opere, il Certificato di collaudo statico e la Dichiarazione di regolare esecuzione resa dal direttore lavori - che sostituiscono il Certificato di Rispondenza - devono essere depositati direttamente presso il SUE del Comune di riferimento.

 

Chiusura pratiche sismiche POST L.R. 19/2008

La documentazione dovuta per la conclusione dei lavori (eventuali documenti integrativi, varianti non sostanziali, comunicazione fine lavori strutturale, relazione a struttura ultimata, attestazione di rispondenza del direttore del lavori o se dovuto collaudo e certificati dei materiali) deve essere presentata secondo le seguenti modalità.

-       Se la pratica è stata presentata in copia cartacea, la documentazione conclusiva dovrà essere trasmessa in cartaceo (duplice copia);

-       Se la pratica è stata presentata tramite portale SIS, la documentazione conclusiva dovrà essere trasmessa via PEC (sismica.nci@pec.comune.imola.bo.it);

-       Se la pratica è stata presentata eccezionalmente tramite PEC, la documentazione conclusiva dovrà essere trasmessa via PEC (sismica.nci@pec.comune.imola.bo.it);

-       Se la pratica è stata presentata tramite portale Accesso Unitario, la documentazione conclusiva dovrà essere trasmessa tramite Accesso Unitario.

Si ricorda di allegare le marche da bollo da 16,00 € per la Relazione a strutture ultimate, l’Attestazione di rispondenza e il Certificato di collaudo (in caso di acquisizione di documenti e atti non in regola con l’imposta di bollo si provvederà alla loro trasmissione all’ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate ai fini della regolarizzazione).

L’eventuale comunicazione di annullamento pratica deve essere firmata dal Committente.

ultima modifica 23/12/2021 17:55 — pubblicato 23/12/2021 17:55

Modulistica

Modulistica unificata regionale relativa ai provvedimenti in materia sismica — ultima modifica 19/11/2021 10:54
collegamento al sito web regionale con la modulistica per le pratiche sismiche soggette ad Autorizzazione e a Deposito, aggiornata con le modifiche introdotte dalla D.G.R. 1814/2020
Accesso agli atti — ultima modifica 01/02/2019 08:53
Richiesta di visione e/o copia delle pratiche sismiche depositate
Autorizzazione sismica cartacea — ultima modifica 11/02/2019 11:23
Documenti necessari alla presentazione dell'autorizzazione sismica cartacea SOLO per opere pubbliche
Autorizzazioni ai sensi L.R. 35/84 — ultima modifica 01/02/2019 12:31
Presentazione pratiche sismiche consegnate ai sensi della L.R. 35/84 - periodo fino al 01/06/2010
Eliminazione barriere architettoniche — ultima modifica 11/03/2020 09:11
L'esecuzione delle opere per l'eliminazione delle barriere architettoniche è sottoposta al deposito del progetto, ai sensi dell'art. 17 della L.R. 19/2008
Interventi privi di rilevanza strutturale con denuncia dei lavori — ultima modifica 01/02/2019 12:31
Interventi privi di rilevanza strutturale con deposito della denuncia dei lavori ai sensi dell'art. 65 comma 1 DPR 380/01. Da gennaio 2019 tali interventi devono obbligatoriamente essere inseriti nel portale SIS.
Istanza di rinnovo dell'autorizzazione sismica in assenza di varianti sostanziali — ultima modifica 23/05/2019 11:14
L'istanza di rinnovo dell'autorizzazione sismica è da presentare entro il termide di validità del precedente titolo abilitativo sismico
Rimborsi — ultima modifica 11/10/2019 10:20
Le richieste di rimborso devono essere inoltrate ENTRO L'ANNO in cui è stato effettuato l'errato versamento. E' necessario allegare alla richiesta il documento di identità di chi è effettuato il versamento
ultima modifica 19/11/2021 10:53 — pubblicato 27/01/2015 17:10
ultima modifica 22/03/2021 14:26 — pubblicato 01/02/2019 12:10